I.M.U.

Scadenza acconto 16/06/2021

Data di pubblicazione:
03 Giugno 2020
Immagine non trovata
Imposta municipale propria (IMU) - Art. 1 commi da 739 a 783 L. 160/2019
Abitazione principale di Categoria catastale A/1, A/8, A/9 e relative pertinenze, così come definite dall'art. 13, comma 2 D.L. 201/2011, convertito in Le. 214/2011 5,50 per mille - Detrazione euro 200,00
Fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all'art. 9, comma3bis D.L. 557/1993, convertito in L.133/1994 1,00 per mille
Fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati (immobili merce)

1,00 per mille

(Esenti dal 1° gennaio 2022)

Terreni agricoli Esenti (comma 758 L. 160/2019)
Aree edificabili 10,00 per mille
Immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D 10,00 per mille
Altri fabbricati 10,00 per mille

 

TASI - anno 2021
LA LEGGE FINANZIARIA 2020 HA ABROGATO LA TASI
IMU - anno 2021 - ACCONTO
Prima  Rata: da versare entro mercoledì 16/06/2021
 


Il versamento non è dovuto per importi inferiori ad Euro 12,00 annui.

Calcolo on-line

Calcolo On-Line delle Rendite Catastali (sito Agenzia delle Entrate)

IMU COMODATO
Con la nuova disposizione della Legge di Stabilità n. 208/2015, art.1 comma 10, viene ridotta del 50% la base imponibile IMU per gli immobili concessi in comodato d'uso a figli o genitori. Il beneficio si applica purché:
a)  il contratto sia registrato;
b)  il comodante possieda nello stesso Comune un immobile adibito a propria abitazione principale ( non di lusso cat. A1, A8 , A9) e solamente un altro l'immobile concesso in comodato.
I requisiti di beneficio devono essere attestati con il modello di dichiarazione IMU o comunicazione.

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 20 Ottobre 2021